Cerca
Close this search box.
Caligola

Storia e sapori di una birra “Epica”

  • Birra artigianale
Birra Epica

La storia e i sapori della birra Epica hanno origine da un’amicizia, quella tra Elio, Piero e Carmelo, e dalla loro passione per la birra artigianale. Il progetto comincia a concretizzarsi già a partire dal 2010, quando, nella cantina della nonna di uno dei tre amici, viene costruito un impianto auto da 50 litri.

Si sviluppa così un primo laboratorio casalingo che li spinge poi a espandersi e a dedicarsi al progetto a tempo pieno. È il 2013 quando il birrificio Artigianale Epica apre i battenti. Il desiderio dei proprietari è quello di valorizzare il proprio territorio, per questo ogni particolare è curato nei minimi dettagli. I criteri stabiliti dai tre soci non seguono mode passeggere, bensì conferiscono alla birra caratteri distintivi che la rendono iconica. Le ricette subiscono così continue variazioni e sperimentazioni, la continua evoluzione è una prerogativa fondamentale per il birrificio.

Birra Epica, caratteristiche e curiosità

Il birrificio ha l’obiettivo di perseguire la valorizzazione del proprio territorio, senza dimenticare la voglia di reinventarsi e sperimentare.

Sono i paesaggi suggestivi dei Nebrodi, ricchi di fiumi, laghi e boschi a essere fonte di ispirazione per la produzione di questa birra artigianale tutta siciliana. Il connubio tra sapori e aromi stuzzica l’estro e cattura i sensi. Tutto è curato nei minimi dettagli: dalla selezione delle materie prime, all’attenzione al processo di produzione fino alla messa in vendita della birra stessa.

L’identità della birra Epica è stata tracciata tenendo bene a mente la tradizione siciliana e la sua antichissima storia di dominazioni; in particolar modo birra Epica vuole essere un tributo alla mitologia classica, ai miti greci e alle loro gesta eroiche.

Lo slogan del birrificio, lanciato nel 2013, recita: “da un’amicizia mitica, una birra epica“. L’amicizia in questione è quella che lega da anni Elio Mosè, Pietro Cardaci e Carmelo Radici, i tre soci le quali iniziali hanno dato vita al nome “Epica”. Il termine, oltre ad essere un chiaro riferimento ai nomi dei tre amici, deriva dal greco antico ἕπος (epos) ovvero “parola”, ma anche “racconto”, “narrazione”. Uno dei main purpose del birrificio Epica è quello di far librare la propria fantasia, di scoprire nuove dimensioni del gusto; continuando a raccontare di raccontare una storia che trasuda passione, perseveranza e ricerca.

Una birra dedicata alla cassata siciliana

Il birrificio ha scelto di dedicare una birra alla Cassata siciliana. Si tratta infatti di una nuova ricetta destinata alla celebrazione di uno dei dolci emblema della cucina dell’isola. La birra in questione prende il nome di Canto II e nasce dall’aggiunta degli ingredienti tipici del famoso dolce siciliano.

Canto II è una birra in edizione limitata, fatta fermentare in acciaio con ceppo di lievito di tipo inglese e maturare per sei mesi all’interno di botti di whisky scozzese. Solo alla fine la birra rifermenterà ancora in bottiglia ma per poco tempo , come tradizione britannica comanda. Così come in Sicilia, da tradizione, tutte le occasioni importanti sono accompagnate da una gustosissima cassata, così Epica, tramite Canto II celebra l’obiettivo del lotto 500.

Condividi su:
LILT

ti potrebbero interessare anche