Cerca
Close this search box.

Cremolata siciliana: cos’è e come prepararla

  • Ricette siciliane

Non è estate senza granita. Ma esiste una “variante” di questa classica preparazione ghiacciata: si chiama cremolata. A prima vista, le due ricette sembrerebbero le stesse: un composto di acqua, zucchero e frutta. Ma la cremolata si differenzia per alcuni dettagli fondamentali.

Innanzitutto la quantità di frutta: nella cremolata, a differenza della granita, ne è presente l’80% circa. Questa viene prima frullata grossolanamente, poi ghiacciata. Successivamente si gratta e si riduce in piccoli cubetti, quindi si mescola. Quando si mangia, dunque, si vedono bene i pezzi di frutta, che possono avere dimensioni più o meno grandi. La consistenza risulta più granulosa rispetto a quella della granita.

Ideale a colazione accompagnata da una brioche, o come rinfrescante dessert, la cremolata è forse la cugina meno conosciuta della granita, ma altrettanto gustosa!

Vediamo insieme come preparare questa ricetta tipica siciliana ma poco conosciuta.

Ingredienti

  • 500 g di fragole (o altra frutta a piacere)
  • 125 g di zucchero semolato
  • 90 g di acqua
  • 2 cucchiai di succo di limone

Procedimento

Lavate le fragole, tagliatele a pezzi e bagnatele con il succo di limone. In un pentolino mettete l’acqua e lo zucchero e portate a bollore. Spegnete la fiamma e lasciate raffreddare.
Versate lo sciroppo sulle fragole e frullate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. Mettetelo in un contenitore e mettete in freezer.

Trascorsa circa un’ora, mescolate con una forchetta per rompere i cristalli di ghiaccio. Ripetete l’operazione ogni ora, fino a ottenere la consistenza desiderata.

Che scegliate una granita, una cremolata o un sorbetto, ciò che conta è rinfrescarsi durante le torride giornate estive con una di queste specialità! E che dire poi della famosa grattatella?

Ingredienti

125 g di zucchero semolato
90 g di acqua
2 cucchiai di succo di limone

Condividi su: